Un restauro in diretta

crocifissoLa conservazione dei nostri beni artistici e culturali è sempre stata una priorità per il Gruppo Studi Capotauro, nell’intento di conservare anche la memoria di chi li ha prodotti: grazie alla disponibilità della nostra socia e collaboratrice Patrizia Moro, restauratrice, dal 16 al 30 luglio sarà possibile assistere al restauro di un importante Crocifisso del XVIII secolo custodito nella pieve di S. Mamante di Lizzano, utilizzato da sempre nella processione del Venerdì Santo lungo le vie del paese. I dettagli costruttivi emersi nel corso della prima analisi informale del manufatto saranno recuperati e posti in evidenza nel corso del restauro, che sarà compiuto direttamente all’interno della pieve. Il restauro è reso possibile grazie generoso contributo di Banca Mediolanum. In collaborazione con la parrocchia di Lizzano in Belvedere.

Calendario delle attività per l’anno 2016

  • Domenica 29 maggio, ore 18.30, nella chiesa della Querciola: presentazione della guida «Le chiese del Belvedere»: un’agile guida in tre lingue (italiano, inglese, tedesco), con tante bellissime foto a colori appositamente realizzate. Un volume prezioso per conoscere meglio il territorio del Belvedere e le sue bellezze nascoste.
  • Dal 16 al 30 luglio, nella pieve di S. Mamante di Lizzano: «Un restauro in diretta». Grazie alla disponibilità della nostra socia e collaboratrice Patrizia Moro, restauratrice, sarà possibile assistere al restauro di un importante crocifisso del XVIII secolo custodito nella pieve. I dettagli costruttivi emersi nel corso della prima analisi informale del manufatto saranno recuperati e posti in evidenza nel corso del restauro. In collaborazione con la parrocchia di Lizzano in Belvedere.
  • Sabato 23 luglio, ore 21, nel teatrino parrocchiale di Lizzano: «Romea strata. La viabilità antica». Incontro con don Raimondo Sinibaldi, direttore dell’Ufficio Pellegrinaggi della Diocesi di Vicenza, che ci parlerà delle antiche strade di pellegrinaggio che valicavano l’Appennino.
  • Lunedì 8 agosto, ore 21, presso il Centro di documentazione «Enzo Biagi» di  Pianaccio: «Mani pulite: mistero italiano?». Consueto appuntamento con la cronaca italiana, in occasione del compleanno di Enzo Biagi: una serata di approfondimento su Mani pulite e sull’Italia degli anni ‘80 con il dott. Gherardo Colombo, uno dei protagonisti dell’inchiesta più nota della storia del nostro Paese. Intervista e conduce Alessio Castagnoli. In collaborazione con la Pro Loco di Pianaccio e l’Associazione Enzo Biagi.
  • Sabato 13 agosto, ore 21, nella pieve di S. Mamante di Lizzano: «Quando le corde si incontrano», concerto per soprano e chitarra classica. Un evento con due grandissimi protagonisti: il soprano Marta Vulpi, affermata concertista e collaboratrice del maestro Ennio Morricone, e Gianni Landroni, chitarrista e concertista con molte collaborazioni internazionali all’attivo. Una serata da non perdere. Entrata a ingresso libero: il ricavato sarà devoluto ai lavori di restauro della pieve.
  • Lunedì 15 agosto, ore 11.30, presso la chiesa di S. Maria Assunta di Gabba: presentazione del volume «Grecchia e Gabba. Antiche comunità belvederiane» di Alessandra Biagi con introduzione di don Riccardo Pane, responsabile dell’Archivio Generale Arcivescovile dell’Arcidiocesi di Bologna. Il volume, che si pubblica con il generoso contributo di BCC alto Reno, raccoglie gli eventi e i fatti che hanno segnato nei secoli le comunità di Gabba e Grecchia. In collaborazione con gli abitanti di Gabba.
  • Sabato 20 agosto, ore 21, nella piazzetta della Còrniola di Lizzano: presentazione del volume «La strega e il suo giudice» di Giacomo Marcacci. Alessandra Biagi intervisterà l’autore, un nome nuovo e interessante nel panorama letterario bolognese.
  • Sabato 28 agosto, ore 17, nel teatrino parrocchiale di Lizzano: «Santi assenti. Culti scomparsi nel Belvedere». Che fine hanno fatto santa Caterina d’Alessandria, san Carlo Borromeo, san Donnino, san Giacinto, un tempo venerati nelle nostre zone? E perché il loro culto è svanito nel tempo? Alessandra Biagi proverà a dare alcune risposte, sempre nell’intento di conoscere meglio il nostro territorio.
  • A inizio settembre (data da confermare), ore 18.30, presso la piazzetta Don Montanari di Lizzano, in occasione della presenza della squadra di pallacanestro Virtus Bologna: presentazione del volume «Fuori tempo. Riflessioni di un coach tra vita e canestri» di Alberto Bucci, attuale presidente e in passato allenatore vincitore di tre scudetti con la stessa Virtus. La serata sarà condotta da Jack Bonora, giornalista specializzato dell’emittente regionale È TV. Dopo la presentazione apericena insieme, a cura degli Hotel Montepizzo e Miravalle 2000.

Gabba, una chiesa e tanti presepi

affresco Gabba

La Madonna della Cintura di Gabba

A Gabba nei giorni 27 dicembre e 4 gennaio, alle ore 16 visite guidate alla chiesa trecentesca di Santa Maria Assunta e a una piccola mostra di arte sacra allestita nei locali della canonica adiacente la chiesa. La mostra sarà l’occasione per ammirare i piccoli capolavori che si trovavano all’interno della chiesa di Grecchia. All’uscita della mostra, suggestiva visita in notturna ai presepi allestiti nelle vie del borgo a cura degli abitanti.
Visite guidate gratuite a cura di Alessandra Biagi del Gruppo Studi Capotauro; ingresso alla mostra a offerta libera per contribuire ai lavori di restauro della chiesa.

Santa Maria Nostra. Il culto mariano nella devozione popolare

Il coro Climacus

Il coro Climacus

Domenica 3 gennaio 2016, nella chiesa di San Giuseppe dei Padri Scolopi di Fanano (MO), alle ore 21, riproporremo:

«Diesilla, la religiosità dei nostri avi»

 

Nella magnifica cornice della chiesa di San Giuseppe di Fanano, in occasione del Te Deum di ringraziamento di inizio anno, una serata all’insegna della musica e della cultura, con il canto gregoriano del Coro Climacus di Bologna e interventi storici di Alessandra Biagi, alla scoperta delle radici più antiche della religiosità delle nostre montagne. A cura dell’Associazione Culturale della Valle del Leo «Ottonello Ottonelli» di Fanano.

La Rocchetta Mattei

Rocchetta Mattei

“Rocchetta Mattei – Cappella8” di Rapallo80

Il giorno 12 dicembre 2015 il prof. Renzo Zagnoni del Gruppo di Studi Alta valle del Reno – Nuèter organizza, per associati e simpatizzanti del Gruppo Studi Capotauro, una visita guidata gratuita (escluso l’ingresso alla Rocchetta, di € 7,00) alla Rocchetta Mattei di Riola di Vergato; una straordinaria occasione per conoscere questo splendido esempio di edificio in stile eclettico della fine del XIX secolo e la figura del suo fondatore, il conte Cesare Mattei.

Ritrovo alle 9,30 presso la chiesa di Alvar Aalto di Riola, per poi andare alla Rocchetta dopo un’introduzione nella sala parrocchiale.

Numero massimo di partecipanti: 20.

Chi fosse interessato ci contatti.

L’ultimo veterinario di campagna

L'ultimo veterinario di montagnaLunedì 7 dicembre 2015, alle ore 21, presso il Ristorante Corsini di Rocca Corneta, incontreremo il dr. Silvano Monti per parlare del suo libro «L’ultimo veterinario di campagna», edito da Pendragon.

In una notte turbolenta, in un piccolo borgo montano, un bambino assiste di nascosto al complicato parto della mucca. Vive come una magia l’intervento del veterinario, uno strano individuo a cui tutti danno rigorosamente del lei. Quel bambino diventerà veterinario e per la gente del posto, la sua gente, sarà l’ultimo veterinario di campagna. In questi racconti teneri e scanzonati, poetici e malinconici, quel veterinario ci racconta storie di animali e di persone; storie vere che fanno sorridere e commuovere, in cui s’incontrano personaggi buffi, squinternati, saggi, folli – come il volpaio o il carbonaio – che condurranno il lettore in un mondo perduto a cui l’incanto della natura conferisce i tratti di una fiaba.

Silvano Monti, originario di Castel d’Aiano, si laurea in Veterinaria nel 1982, anno in cui si trasferisce a Vergato, paese dell’alta Valle del Reno in provincia di Bologna. Qui, come libero professionista, esercita la professione prevalentemente sui grossi animali (bovini equini e suini). Oggi gestisce una clinica e altri due piccoli ambulatori in comuni vicini come direttore sanitario.

Per chi volesse provare le specialità del posto, il ristorante propone alle ore 19.30 una cena montanara al prezzo speciale di 20 euro. Informazioni e prenotazioni al 3316269405.

 

Visite guidate alla Rocchetta Mattei

Rocchetta Mattei

“Rocchetta Mattei – Cappella8” di Rapallo80

L’amico Renzo Zagnoni del Gruppo di Studi Alta valle del Reno – Nuèter si è reso disponibile, per i soci delle associazioni culturali, ad effettuare visite guidate gratuite alla Rocchetta Mattei (l’ingresso alla Rocchetta è invece a pagamento: 7 euro), splendido esempio di edificio in stile eclettico della fine del XIX secolo, recentemente restaurato. Il gruppo deve essere composto di massimo 20 persone, per poter godere appieno della descrizione degli ambienti. Chi fosse interessato ci contatti.

Salviamo la chiesa di Rocca Corneta

Rocca CornetaNegli ultimi mesi il Gruppo Studi Capotauro si è fatto promotore di una campagna di sensibilizzazione verso la chiesa di Rocca Corneta, le cui condizioni sono purtroppo precarie.

Nei giorni scorsi la consulta di frazione di Rocca Corneta e la pro loco di Rocca Corneta hanno aperto un conto corrente bancario per raccogliere fondi destinati al restauro o almeno alla messa in sicurezza della chiesa, da molti mesi ormai chiusa per inagibilità.

Riportiamo volentieri anche qui le coordinate bancarie del conto, sul quale è possibile effettuare donazioni:

Codice IBAN: IT 66Q 08331 36860 000100051847 (Banca di Credito Cooperativo dell’Alto Reno)

I nostri avi hanno fatto sacrifici enormi per lasciarci tesori come Rocca Corneta, ed è importante non disperdere il nostro passato, che è la base per il nostro futuro. Passate parola!

Dante a Ca’ d’Julio

Domenica 20 settembre alle 17 Renzo Zagnoni del Gruppo di Studi Alta Valle del Reno leggerà un canto della Divina Commedia nell’inedita e splendida cornice dell’oratorio di S. Giuseppe, gentilmente messo a disposizione dai proprietari per l’occasione. La lettura sarà preceduta da una visita guidata effettuata da Alessandra Biagi. Appuntamento alle ore 17 a Ca’ d’Julio.

Le chiese del Belvedere

Le chiese del BelvedereÈ uscito «Le chiese del Belvedere», la nuova pubblicazione del Gruppo Studi Capotauro per l’anno 2015. Sull’onda del successo delle visite guidate organizzate negli scorsi due anni, abbiamo pensato di raccogliere i testi relativi alle varie chiese del territorio belvederiano (Lizzano, Gabba, Rocca Corneta, Grecchia, Monteacuto delle Alpi, Vidiciatico, Chiesina, Pianaccio, Querciola), arricchiti da alcune integrazioni, in un’agile guida turistica ricca di fotografie a colori. Un volume prezioso e denso di informazioni sulla storia non solo dei monumenti e delle opere d’arte, non sempre conosciuti quanto meriterebbero, ma anche di una comunità che, nel corso dei secoli, ha voluto e saputo far arrivare tali tesori fino a noi. La finalità divulgativa dell’iniziativa ha portato alla decisione di includere anche la traduzione dei testi in lingua inglese e tedesca, per far conoscere tale patrimonio anche ai turisti e agli studiosi stranieri che vengono a visitare le nostre zone. Un libro davvero per tutti, insomma, piacevole da sfogliare e a un prezzo accessibile, per sensibilizzare e prendere coscienza di un’eredità da preservare e conservare.