Le strade antiche del Belvedere tra briganti, mercanti, pellegrini

Le strade antiche del Belvedere

Quasi sempre le strade che percorriamo sono più antiche di quanto sappiamo o di quanto pensiamo. Il nuovo volume di Alessandra Biagi prova ad identificare le antiche vie di comunicazione che interessavano il Belvedere, e apre una finestra sui viandanti che le popolavano.

Per presentare ai lettori questa nuova pubblicazione del Gruppo Studi Capotauro abbiamo organizzato due incontri, entrambi significativi.

Il primo incontro, in collaborazione con l’Associazione Culturale «Ottonello Ottonelli» di Fanano, si terrà sabato 25 luglio alle ore 15, al Passo di Croce Arcana, un valico fondamentale per la viabilità antica.

Giovanna Franchi, presidente dell’Associazione Culturale «Ottonello Ottonelli», presenterà il volume nella suggestiva cornice del Passo di Croce Arcana, da sempre luogo di passaggio obbligato tra i due versanti dell’Appennino.

Il secondo incontro, in collaborazione con la pro loco di Monteacuto delle Alpi e la Cooperativa Madreselva, si terrà mercoledì 12 agosto a Monteacuto delle Alpi, e sarà preceduto (se il tempo sarà bello) da una camminata ad anello lungo alcuni dei sentieri descritti nel libro: ritrovo alle ore 10,30 a Monteacuto (zona Lastre), salita al Passo della Donna Morta tramite il sentiero 111, pranzo al sacco (non fornito) e ritorno con il sentiero 111A dalla Caffa. Ci condurrà lungo il cammino Eugenia Marzi, guida ambientale ercursionistica della Cooperativa Madreselva.

L’escursione, per motivi assicurativi, è riservata ai soci del Gruppo Studi Capotauro: sarà tuttavia possibile iscriversi anche sul momento pagando la quota minima di 10 euro.

Alle 18, presentazione del volume nella piazza di Monteacuto.

Alla scoperta di Pianaccio

Pianaccio

Nell’anno del centenario di Enzo Biagi proponiamo un approfondimento sul piccolo borgo che diede i natali al grande cronista ma che è ricchissimo anche di altri motivi di interesse.

Fra luglio e agosto Alessandra Biagi condurrà una serie di visite guidate al paese e al Centro documentale Enzo Biagi (che, oltre al museo dedicato al celebre giornalista, ospita anche la sezione dedicata a «L’uomo e il bosco», e due mostre fotografiche dedicate ad altri due importanti pianaccesi, rispettivamente l’Asso dell’Aviazione della Prima Guerra Guglielmo Fornagiari e il Servo di Dio don Giovanni Fornasini, ucciso nella strage di Marzabotto).

Attenzione: sarà necessario rispettare le misure di contenimento del Covid-19, quindi indossare mascherine nei luoghi chiusi, rispettare il distanziamento interpersonale, eccetera.

Sabato 18 luglio 2020
Sabato 8 agosto 2020
Sabato 22 agosto 2020

Ore 10 e ore 16:
Visite guidate all’interno del centro documentale
Ingresso libero

Domenica 19 luglio 2020
Domenica 9 agosto 2020
Domenica 23 agosto 2020

Ore 10 e ore 16:
Visite guidate al paese e al mulino di Sambuccione
Costo 10 Euro, comprensivi di assicurazione e iscrizione al Gruppo Studi

In collaborazione con la pro loco di Pianaccio.

Per informazioni e prenotazioni : pro loco Pianaccio
Tel. 371/4606466
Email: info@prolocopianaccio.org

Calendario delle attività per l’anno 2020

  • Venerdì 3 aprile, ore 15,30, nel circolo culturale 2 Agosto 1980 di via Turati a Bologna: «Arte e potere». Chiacchierata di Alessandra Biagi su come il potere ha usato e usa l’arte per i propri fini, con proiezione di immagini dedicate. (RINVIATA A DATA DA DESTINARSI)
  • Lunedì 13 aprile, ore 17, nell’oratorio di Sasso: «Un compianto a Sasso?». Presentazione del restauro di due statue in terracotta raffiguranti San Giovanni Evangelista e probabilmente la Madonna, in un allestimento che comprende anche un Crocifisso appositamente realizzato dall’artista giapponese Yazujuki Morimoto, autore anche della statua di Enzo Biagi visibile a Pianaccio. Presenti la restauratrice Patrizia Moro e l’artista Yazujuki Morimoto. In collaborazione con Quȋ d’Sasso. (RINVIATA A DATA DA DESTINARSI)
  • Venerdì 24 aprile, ore 15,30, nel circolo culturale 2 Agosto 1980 di via Turati a Bologna: «La Liberazione in montagna». Proiezione del documentario di Silvano Monti «La roba sover e’broz», racconto per immagini con le testimonianze della Liberazione di un piccolo paese dell’Appennino nei ricordi di chi c’era. Introduzione di Alessandra Biagi. (RINVIATA A DATA DA DESTINARSI)
  • Domenica 31 maggio, ore 15,30, nella pieve di S. Mamante di Lizzano: «La fabbrica della Pieve». Visita guidata di Alessandra Biagi alla pieve di Lizzano, per una volta senza citare i Longobardi. Si parlerà infatti del nuovo edificio che dal 1928 domina il panorama del paese, dagli affreschi di Luciano Bettini al progetto di Giuseppe e Francesco Gualandi, dal nuovo assetto del delùbro al nuovo campanile, da don Alfonso Montanari a don Racilio Elmi, i sacerdoti che più hanno fatto per questo tempio. 
  • Sabato 18 luglio e domenica 19 luglio, a Pianaccio: «Alla scoperta di Pianaccio». Visite guidate al Centro documentale «Enzo Biagi» (ex centro visita del Parco del Corno alle Scale), al paese di Pianaccio e al mulino di Sambuccione.
  • Sabato 25 luglio, ore 15, al Passo di Croce Arcana: «Le strade antiche del Belvedere tra briganti, mercanti, pellegrini». Giovanna Franchi, presidente dell’Associazione Culturale «Ottonello Ottonelli» di Fanano, presenterà il volume di Alessandra Biagi nella suggestiva cornice del Passo di Croce Arcana, da sempre luogo di passaggio obbligato tra i due versanti dell’Appennino.
  • Da lunedì 3 a domenica 23 agosto, nell’oratorio di San Rocco di Vidiciatico: «Gente magalina». Mostra fotografica con foto di Pino Giovanelli, ritratti di magalini del 1973/1975, per rendere omaggio a una persona che ha fatto tanto per il nostro territorio e alla famiglia, che generosamente ci ha donato l’archivio. La mostra sarà visibile negli orari di apertura dell’oratorio. In collaborazione con la parrocchia di Vidiciatico. (RINVIATA A DATA DA DESTINARSI)
  • Da giovedì 6 a sabato 8 agosto, ore 21, in piazza Marconi e nella piazzetta del Fondaccio a Lizzano: «Cant’incóo». Rassegna della canzone d’autore dialettale. (RINVIATA AL 2021)
  • Sabato 8 agosto e domenica 9 agosto, a Pianaccio: «Alla scoperta di Pianaccio». Visite guidate al Centro documentale «Enzo Biagi» (ex centro visita del Parco del Corno alle Scale), al paese di Pianaccio e al mulino di Sambuccione.
  • Domenica 16 agosto, ore 17, nella chiesa di Pianaccio: «San Rocco a Pianaccio». Presentazione del restauro della statua di San Rocco, con breve chiacchierata di Alessandra Biagi sulla figura e l‘iconografia del Santo. Presente la restauratrice Patrizia Moro. In collaborazione con la Pro Loco.
  • Mercoledì 19 agosto, ore 21, nel centro di documentazione Enzo Biagi a Pianaccio: «Misteri italiani: l’editto bulgaro», nell’ambito dei 100 anni di Enzo Biagi. Alessio Castagnoli intervista Loris Mazzetti, principale collaboratore di Enzo Biagi, su un evento che, se non si può definire misterioso, ha rappresentato comunque una pagina della storia recente dell’informazione in Italia. In collaborazione con la Pro Loco.
  • Sabato 22 agosto e domenica 23 agosto, a Pianaccio: «Alla scoperta di Pianaccio». Visite guidate al Centro documentale «Enzo Biagi» (ex centro visita del Parco del Corno alle Scale), al paese di Pianaccio e al mulino di Sambuccione.

Dieci anni di Capotauro!

10 anni di Capotauro!

Il Gruppo Studi Capotauro si è costituito a Vidiciatico il 1 febbraio 2010: per celebrare questo anniversario abbiamo pensato ad alcuni eventi che vorremmo condividere con i soci e gli amici del Gruppo Studi.

  • Sabato 1 febbraio alle ore 20, presso la pizzeria «La Piazzetta» di Vidiciatico, ci troveremo per una pizza insieme, per fare un bilancio di questi primi dieci anni e per parlare delle iniziative future.
  • Sabato 1 e domenica 2 febbraio, presso la «Cantinetta» della Pro Loco di Lizzano in via Ezio Baruffi, sarà visibile una mostra delle locandine di 10 anni di attività.
  • Domenica 2 febbraio alle ore 15, presso il museo della cultura montanara «Giovanni Carpani» di Poggiolforato: «Descórri! (Parla!)», consueto incontro con gli amici di Pievepelago, Riolunato e Fiumalbo, un pomeriggio all’insegna del parlar dialetto.

Sperando di avervi con noi a tutte le nostre iniziative, chiediamo una vostra gradita conferma entro domenica 26 gennaio al numero 347-1829814 (Ale Biagi) per la serata in pizzeria.

Descórri! 2020

ATTENZIONE! L’incontro è stato rimandato al 2 febbraio alle ore 15.

Domenica 2 febbraio 2020, nel Museo della Cultura Montanara di Poggiolforato (BO), torna l’ormai consueta giornata di studio all’insegna del parlar dialetto, in collaborazione con l’Accademia dello Scotenna.

Un pomeriggio per trovare somiglianze e differenze tra l’Alto Frignano e il Belvedere, tra racconti, proverbi e modi di dire spiegati da volontari parlanti dialetto.

Sarà anche l’occasione per scoprire o riscoprire il museo etnografico, riaperto (e riscaldato) grazie all’impegno di volontari di Poggiolforato.

Vi aspettiamo!

L’ombra del mulino

Domenica 20 ottobre alle ore 15.00 a Pianaccio, in occasione della tradizionale festa del «Casone Ardente» dedicata alla castagna e alle antiche attività ad essa correlate, abbiamo pensato di presentare un interessante romanzo che racconta proprio di mulini ed essiccatoi: si tratta de «L’ombra del mulino» di Stefano Petri, edito da Vertigo. Una storia che da Messina ci porterà nella vicina valle del Randaragna, fra personaggi dalla tempra forte, tradizioni e valori ormai fuori moda ma dal profondo significato umano e sociale.

Si potrà raggiungere Pianaccio anche usufruendo della navetta gratuita che partirà dal palazzetto «Enzo Biagi» di Lizzano.

In caso di maltempo la presentazione si svolgerà al chiuso.

In collaborazione col Consorzio Utilisti di Pianaccio.

Storie di pietre e scalpellini nel Bolognese

Domenica 17 novembre alle ore 16.30, presso l’oratorio di Maria Santissima Annunziata di Sasso, ci sarà la presentazione del volume di Alfredo Marchi «Storie di pietre e scalpellini nel Bolognese», edito dal Gruppo Studi Alta valle del Reno con l’Associazione Ciancabilla, con il contributo della Regione Emilia Romagna. Alessandra Biagi presenterà il volume, con una chiacchierata sull’uso e la lavorazione della pietra nel Belvedere. Al termine piccolo rinfreco a cura di Quii d’Sasso.

«Deo nomine invocato» ai Boschi

deo_nomine_copertina

Lunedì 12 agosto alle 17.30, nella saletta parrocchiale di Sant’Agostino dei Boschi di Granaglione (BO) verrà presentato il volume «Deo nomine invocato – I processi del Foro Criminale Arcivescovile di Bologna nell’Alto Reno dal 1566 al 1797», edito dal Gruppo Studi Capotauro.

Un’affascinante ricerca sulle vicende processuali dei nostri antenati, nel territorio dello Stato Pontificio, documentate e raccolte in un volume che ci trasporta nel nostro passato, offrendo una visione concreta e reale di molte dinamiche sociali.

L’esame rigoroso dei documenti conservati all’Archivio Generale Arcivescovile di Bologna ha consentito alla nostra collaboratrice Alessandra Biagi di ricreare le procedure e l’atmosfera dei processi criminali del Foro Arcivescovile dal 1566, data dei primi documenti reperibili, fino al 1797, quando l’arrivo di Napoleone cambierà, tra le molte altre cose, anche il modo di procedere di fronte ai crimini. I reati rappresentati sono i più vari, dall’omicidio alle percosse, dallo stupro alla truffa, dal furto alla calunnia, oltre ad altri crimini fantasiosi che dimostrano quanto i nostri avi dovessero combattere ogni giorno con circostanze ed eventi imprevedibili.
La ricerca riguarda tutto l’Alto Reno, da Granaglione a Castiglione dei Pepoli, passando per Vergato, Gaggio Montano, Castel d’Ajano, Porretta Terme e, naturalmente, il Belvedere.

Si tratta di un’iniziativa locale proposta da alcuni lettori e sostenuta dal parroco don Michele Veronesi, che ringraziamo sentitamente. Al termine è previsto un piccolo buffet.

Musica e Grande Guerra

Giovedì 8 agosto alle ore 21, nella piazzetta del Fondaccio di Lizzano, conferenza-concerto sulla Prima Guerra Mondiale a cura di Carlo Perucchetti del Centro Studi Musica e Grande Guerra di Reggio Emilia, che si propone lo studio, la conservazione e la divulgazione dei canti dei soldati di tutte le trincee, grazie a un rigoroso lavoro di ricerca in biblioteche e archivi di tutta Italia. Il Coro Monte Pizzo di Lizzano in Belvedere animerà la serata con esecuzione di canti a tema insieme al gruppo musicale del Centro Studi Musica e Grande Guerra.

In collaborazione con Pro Loco di Lizzano in Belvedere e Coro Monte Pizzo.

Con il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna.

Misteri italiani: il caso Ilaria Alpi

«Ho girato il mondo da cronista, ma in fondo non sono mai andato via da Pianaccio» (Enzo Biagi)

Sabato 3 agosto, alle ore 18, nel centro di documentazione Enzo Biagi di Pianaccio, Alessio Castagnoli intervisterà Luigi Grimaldi, co-autore con Luciano Scalettari di «Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Depistaggi e verità nascoste a 25 anni dalla morte» (Round Robin editrice). Un pomeriggio all’insegna della cronaca, per cercare di comprendere il nostro Paese e i suoi misteri.

A seguire, cena conviviale a base di prodotti tipici (polenta, fugacine e altre specialità montanare).

Alle ore 20.30, il regista Loris Mazzetti introdurrà la proiezione del suo rarissimo docufilm storico «Cantare la città», con Francesco Guccini, Pierangelo Bertoli e Claudio Lolli.

In collaborazione con la pro loco di Pianaccio. 

Con il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna.